fbpx

Warning: include(): Filename cannot be empty in /web/htdocs/www.graphicdays.it/home/2017/wp-content/themes/graphicdays/content-event.php on line 10

Warning: include(): Filename cannot be empty in /web/htdocs/www.graphicdays.it/home/2017/wp-content/themes/graphicdays/content-event.php on line 10

Warning: include(): Failed opening '' for inclusion (include_path='/web/htdocs/www.graphicdays.it/home/2017/wp-content/plugins/backwpup/vendor/pear/archive_tar:/web/htdocs/www.graphicdays.it/home/2017/wp-content/plugins/backwpup/vendor/pear/console_getopt:/web/htdocs/www.graphicdays.it/home/2017/wp-content/plugins/backwpup/vendor/pear/http_request2:/web/htdocs/www.graphicdays.it/home/2017/wp-content/plugins/backwpup/vendor/pear/mail_mime:/web/htdocs/www.graphicdays.it/home/2017/wp-content/plugins/backwpup/vendor/pear/mail_mime-decode:/web/htdocs/www.graphicdays.it/home/2017/wp-content/plugins/backwpup/vendor/pear/net_url2:/web/htdocs/www.graphicdays.it/home/2017/wp-content/plugins/backwpup/vendor/pear/pear-core-minimal/src:/web/htdocs/www.graphicdays.it/home/2017/wp-content/plugins/backwpup/vendor/pear/pear_exception:.:/php7.2/lib/php') in /web/htdocs/www.graphicdays.it/home/2017/wp-content/themes/graphicdays/content-event.php on line 10
Performance

Performance audio-visiva 03

h 18:00 @ Toolbox Event Loft
KUMBANE’ Etno-Trance Live Set

1st set h 19:30, 2nd set h 21:30 @ Toolbox Event Loft
SEEYOUSOUND

KUMBANE’ Etno-Trance

Un insieme di correnti musicali e culturali differenti: Didgeridoo, Djembè, piatti, bidoni si incontrano dando vita a sonorità techno-tribali e psichedeliche. I due progetti sono realizzati dal collettivo di studenti e artisti veronesi: Francesco Marani: studia pittura all’Accademia di Belle Arti di Verona ed è coordinatore artistico e organizzatore di eventi all’interno del Forte di S.Briccio -fotogrammifotnici.com- . Da anni si dedica alla musica, al momento è impegnato nei due progetti: KNOTE, incentrato sul mondo della loop station e KUMBANE’ nato come progetto busker influenzato dalla musica trance. Utilizza principalmente: didjeridoo, chitarra, beat box e loop station. Paolo Rolando: da anni musicista di strada, frequentatore e organizzatore dalla scena underground Rave. Per lui la strada è stata prima un’esigenza sociale e poi una scelta. Nato come batterista di un gruppo prog-rock si è dedicato allo djambè suonando per le vie delle città in vari progetti che si rifacevano alla musica techno degli ambienti occupati. Fonda Kumbanè, iniziato come un progetto buskers. Mattia Marani: diplomato come tecnico di produzione musicale all’APM di Saluzzo, ora studente di un corso di laurea sul suono presso Sonology: istituto di ricerca sonora  d’avanguardia in Olanda. Sin da ragazzino assieme al fratello ha condiviso la passione per la musica, inizialmente come batterista. Collaborano assieme quasi a tutti i progetti musicali: performances e installazioni. Emiliano Albor Boscato: è un beat boxer, un cantante e un  suonatore di hangpan. La sua più grande passione è il teatro. Intende la musica come linguaggio nobile e potente, a-verbale e suggestivo, esplorabile nella sua sintesi con l’espressione teatrale. Quando il corpo e il suono si intrecciano che la comunicazione si rende vera e viva.

Electronic Labyrinth: THX 1138 4EB

Propaganda 1904 sonorizza dal vivo le visioni futuristiche claustrofobiche del primo cortometraggio di George Lucas, Electronic Labyrinth: THX 1138 4EB, un viaggio sonoro elettronico/elettrico all’interno di una megalopoli sotterranea antiutopica e profondamente distopica. Propaganda 1904 è una creatura sonora partorita da Luca Onyricon Giglio, dedita alla commistione di musica e immagini, un matrimonio fra derive drone, noise, industrial e film muti evocativi di autori come Ruttmann, Anger, Buñuel. Per lo shock treatment di “Electronic Labyrinth: THX 1138 4EB”, a base di sintetizzatori analogici e digitali, chitarre effettate e voci rielaborate, si avvarrà del chitarrista sperimentale Maurizio Suppo. Progetto musicale specializzato in sonorizzazioni di film muti, eseguite con approccio sperimentale. E’ costituito da un membro fisso (Luca Onyricon Giglio) e da musicisti sempre diversi, impegnati nel creare avvolgenti suoni elettronici drone/noise mediante sintetizzatori analogici e digitali, i quali vanno a sovrapporsi con suoni di chitarre elettriche effettate. L’esperienza è quella del “Wall of Sound”, un magma sonoro che investe lo spettatore nella visione del film.

Propaganda 1904 per Electronic Labyrinth
Luca Onyricon Giglio: electronics, synthesizers, treatments
Maurizio Suppo: electric guitar + effects

KUMBANE’ Etno-Trance Live Set

Seeyousound presenta:
PROPAGANDA 1904
elettronica/drone/industrial/noise/ambient on images of
ELECTRONIC LABYRINTH: THX 1138 4EB
il cortometraggio studentesco del 1967 diretto da George Lucas