Il progetto

L'abstract

Neologia è un progetto di Graphic Days® che ha come obiettivo la creazione di uno spazio vetrina che presenti i giovani talenti italiani nel mondo del visual design di oggi.

Neologia si propone come un ambiente democratico e in continua evoluzione che raccoglie i migliori progetti di giovani creativ* premiando la qualità e la sperimentazione dei linguaggi, permettendo così alle nuove menti creative di entrare a far parte di un contesto dinamico e internazionale.

L’archivio Neologia ospita una selezione dei migliori progetti proposti da giovani progettist* e artist* italian*, in un’ottica di celebrazione e promozione dei nuovi linguaggi del visual design in Italia.

I progetti sono selezionati attraverso call pubbliche periodiche; sono aperte le candidature per la seconda edizione del progetto. 

 

Il brief

Una finestra aperta sulle espressioni dei nuovi linguaggi della comunicazione.

Neologia è una finestra aperta sulle espressioni dei nuovi linguaggi della comunicazione visiva in Italia, che si pone come obiettivo la ricerca della qualità tra le nuove sperimentazioni. Si parla di visual design come spazio eclettico e inclusivo, in cui giovani progettist* abbracciano stimoli, talvolta esterni al mondo del design, reinterpretandoli e facendoli confluire in nuove forme e orientamenti.

I neologismi della cultura visiva comunicano in maniera non codificata e comprendono tutti i possibili slang usati da* giovani progettist*. Da qui il termine “Neologia”, che rappresenta il processo di arricchimento del lessico attraverso la creazione di nuovi termini ed espressioni, rispondendo alla necessità di denominare le trasformazioni del mondo, i progressi della conoscenza, la nascita di realtà, concetti, sensibilità o comportamenti nuovi.

I/le giovanissim* stanno sperimentando sempre di più la contaminazione delle diverse discipline, passando con fluidità dal digitale all’analogico, a cavallo tra due mondi. I vincoli abbattuti nei linguaggi si rispecchiano anche nel concetto di “italianità”: non è più un confine geopolitico a definire una nazionalità ma il senso di appartenenza. I nuovi linguaggi italiani non nascono solo da chi è nato in Italia, ma anche da chi ha assimilato la cultura italiana. Il concetto che si vuole promuovere, non è quindi meramente legato alla cittadinanza, al luogo di nascita o di residenza, ma piuttosto al legame che si crea con la cultura e con il territorio.

L’obiettivo di Neologia è quello di esplorare questi nuovi linguaggi in un’ottica evolutiva, dinamica e proiettata a un futuro, che valorizzi i giovani talenti.

 

La call

Una call con l’obiettivo di far emergere le nuovi menti creative del visual design in Italia

La prima open call si è svolta nei mesi di giugno e luglio 2021 e ha portato alla selezione di 100 progetti sono stati esposti nella mostra dedicata tenutasi durante Touch, sesta edizione dei Graphic Days®, presente a Torino dal 16 al 26 settembre.

È on line la nuova call per partecipare alla seconda edizione di Neologia. I progetti selezionati saranno esposti in occasione del festival Graphic Days® (17 settembre – 2 ottobre 2022).

Neologia si rivolge ai talenti dai 18 ai 30 anni che possono candidare Motion Graphic, Poster Design, Editorial Design e GIF. Neologia è in cerca di progetti innovativi, sperimentali e caratterizzati da una contaminazione stilistica e di linguaggi, con l’obiettivo di monitorare e presentare le nuove tendenze del visual design in Italia.

In mostra

I 100 progetti esposti durante il festival hanno avuto un grande successo. Se vuoi partecipare anche tu a Neologia seguici sui nostri canali per scoprire tutte le novità!

Il promotore

Graphic Days®

Graphic Days® è il progetto dedicato al visual design italiano e internazionale che, a partire dalle grandi icone della storia fino ad arrivare ai professionist* contemporanei provenienti dalle realtà più innovative, racconta la comunicazione visiva a 360 gradi e le sue contaminazioni.

L’obiettivo del progetto è da sempre quello di sostenere il valore culturale della comunicazione visiva, fornire nuovi stimoli progettuali ed espressivi, contribuire allo scambio e al confronto critico attraverso il coinvolgimento diretto dei visitatori.