fbpx

Rosa Casamento

Fjalor Fluturuar

Fjalor Fluturuar è un progetto di lettering-segnaletica che ha come obiettivo la conservazione e la valorizzazione del patrimonio linguistico arbëreshe a Piana degli Albanesi in provincia di Palermo.
La ricerca sulle minoranze etniche-linguistiche sostiene il valore della lingua come bene culturale, che, unita al senso religioso e ai costumi, rappresenta un prezioso patrimonio culturale da tutelare. L’idioma è l’elemento di riconoscimento più immediato di una comunità, ma la dimensione culturale etnico-linguistica va guardata e studiata nella sua globalità e in un intreccio di prospettive che coinvolge anche il territorio. A Piana degli Albanesi il mantenimento del rito greco-ortodosso ha garantito l’uso del costume tradizionale, che nelle sue diverse tipologie è il risultato di influssi orientali e bizantini. Gli Albanesi di Piana sono un gruppo etnico che si è integrato con la popolazione siciliana, ma che non ha voluto essere “assimilato”, ovvero non ha voluto perdere la sua identità.

Un carattere tipografico creato ad hoc per il paese permette di raccontare qualcosa in più sulla città, perché le Parole volate (traduzione italiana di Fjalor Fluturuar) determinano una nuova percezione e conoscenza del territorio. Il “viaggio” tipografico suggerisce al “viaggiatore” un percorso di conoscenza e scoperta della lingua albanese, che ricorda l’esodo degli Albanesi in Italia nel XV secolo.

Benton Véshur è una font disegnata a partire dai risultati e delle ricerche sulle tipologie di costume tradizionale femminile e sulle tecniche di ricamo.
Benton Véshur Përditë è il carattere istituzionale di Piana degli Albanesi, in quanto fa parte di una famiglia di caratteri abbastanza ampia e sviluppata, sia in termini di peso e stili, che di glifi. Benton Véshur Gjysma, Festë-Madhe e Nusja possono essere diversamente utilizzati nella costruzione del logotipo del paese e nelle varie intestazioni in forma caratterizzante, ma mai per essere usati nei testi lunghi e in corpi troppo piccoli.